La Donna nel Mediterraneo
Editoriale
le storie Il velo
le storie La storia
- Luoghi e popoli
cronaca Le Parole
le storie Le storie
cronaca Cronaca
- Immagini
opinioni Legislazione italiana
opinioni Opinioni
Materiale didattico
Le norme coraniche

Con l'avvento dell'Islam, il velo diventa un segno esteriore di adesione delle donne alla religione islamica. La scelta della donna musulmana di coprire la testa si ricava dal Corano. Esso dice: « Oh Profeta! Dì alle tue spose e alle tue figlie e alle donne dei credenti che si ricoprano dei loro mantelli, questo sarà più atto a distinguerle dalle altre e a che non vengano offese ... »
(Cor. sura XXXIII, 59).

Cosa deve coprire il velo?
Il Corano dice: « Dì ai credenti che abbassino gli sguardi e custodiscano le loro vergogne; questo sarà per loro, cosa più pura, ché Dio ha contezza di quel che essi fanno. E dì alle credenti che abbassino gli sguardi e custodiscano le loro vergogne e non mostrino troppo le loro parti belle, eccetto quel che di fuori appare, e si coprano i seni d'un velo e non mostrino le loro parti belle altro che ai loro mariti, o ai loro padri o ai loro suoceri o ai loro figli... » ( Cor. XXIV, 30-31).

Questi due versetti coranici contengono due prescrizioni fondamentali per ogni buona musulmana:
  1. Una donna non deve mostrare la propria bellezza se non agli uomini che fanno parte della sua stessa famiglia (padre, marito e figli...)
  2. Una donna deve coprire le proprie parti belle
L'interpretazione del secondo versetto (v. 31) suscita non poche difficoltà su quali siano effettivamente le parti belle da coprire. Su questo secondo versetto nel corso dei secoli di storia dell'Isl…m si sono soffermate le diverse interpretazioni, a volte tradizionaliste a volte moderniste, sull'uso del velo nelle società arabo-islamiche.

Gennaro Errichiello
Soluzioni informatiche Sibilla NetSibilla Net