La Donna nel Mediterraneo
Editoriale
le storie Il velo
le storie La storia
- Luoghi e popoli
cronaca Le Parole
le storie Le storie
cronaca Cronaca
- Immagini
opinioni Legislazione italiana
opinioni Opinioni
Materiale didattico
Il corpo velato

Ci capita spesso di incontrare per la strada, in ufficio, in treno, una donna col capo coperto da un velo.
Che cosa proviamo? Che impressione ne ricaviamo? Ci dà fastidio? Sappiamo perché lo porta?
La prima reazione è spesso associata ad un pensiero: "Ecco, è una donna musulmana, probabilmente un'immigrata."

Il velo fa parte degli stereotipi occidentali sulla civiltà arabo-islamica.
Richiama un'atmosfera fiabesca, da Mille e Una Notte, un mondo diverso dal nostro, che non abbiamo nessuna possibilità di capire.
Ma è veramente così? O è qualcosa di più vicino a noi di quanto pensiamo?

In realtà l'esigenza di velare il corpo, specie della donna ma anche dell'uomo, è diffusa in tutte le culture del Mediterraneo e tuttora sopravvivono in determinati contesti.
I momenti più significativi si collocano:

Attualmente è sorto il problema se sia permesso, da un punto di vista giuridico, portare il velo.
Per approfondire:
Gustavo Avitabile
Soluzioni informatiche Sibilla NetSibilla Net