La Donna nel Mediterraneo
Editoriale
- Lo scioglimento
le storie La storia
le storie Luoghi e popoli
le storie Le Parole
- Le storia
- Cronaca
- Immagini
- Legislazione italiana
- Opinioni
- Materiale didattico
Risoluzione del matrimonio per volontà delle parti

Il matrimonio si può sciogliere anche per mutuo consenso delle parti, mediante un riscatto, un compenso (khul) che la donna paga al marito affinché egli consenta a darle ripudio. Il compenso o riscatto può consistere sia in denaro che in altri valori patrimoniali che si possono dare come dono nuziale, sia nella rinuncia che la moglie fa di una parte o di tutto il dono nuziale. Tale forma di divorzio produce effetti immediati, per cui il marito non può revocarlo durante il ritiro legale; se i coniugi vogliono reintegrare la loro vita coniugale devono stipulare un nuovo contratto di matrimonio con un nuovo mahr.


Gennaro Errichiello
Soluzioni informatiche Sibilla NetSibilla Net