La Donna nel Mediterraneo
Editoriale
- Il rito
le storie La storia
le storie Luoghi e popoli
cronaca Le Parole
le storie Le storie
- Cronaca
- Immagini
legislazione Legislazione italiana
le storie Opinioni
Materiale didattico
Glossario greco

Anakalyptéria (aènakalupth@ria): indica il momento in cui la sposa si toglie il velo per la prima volta e riceve i doni dallo sposo, o dagli amici di lui; la festa dello svelamento

Ékdosis (eòkdosiv): consegna: atto giuridico con il quale il padre, o un suo sostituto in caso di decesso, dà sua figlia in legittimo matrimonio; durante la cerimonia nuziale è il momento in cui, alla fine del banchetto, la sposa viene consegnata dal padre allo sposo perché la conduca nella casa nuova

Ekdìdomi (eèkdi@dwmi): “dare in matrimonio”, termine del vocabolario corrente

Epàulia (eèpau@lia): doni dati alla sposa il giorno dopo le nozze; terzo giorno della cerimonia nuziale

Epithalàmios (eèpiqala@miov): canto nuziale che accompagna l'ingresso degli sposi nel talamo nuziale

Fratrìa (fratri@a): suddivisione politica e religiosa di una tribù

Filìtia (fili@tia): banchetti di amici; mense pubbliche degli Spartani

Gamelìa (gamhli@a): banchetto che lo sposo offriva ai membri della sua fratria, qualche giorno dopo la cerimonia.

Gameté (gamhth@): moglie legittima

Gamètes (gamh@thv): sposo, marito legittimo

Gàmos (ga@mov): matrimonio, unione sessuale; secondo giorno della cerimonia nuziale

Gynaikonòmoi (gunaikono@moi): ispettori delle donne: contavano il numero degli invitati alle feste di nozze, potevano anche decidere di mandarne via qualcuno

Kàlymma / kal?ptra (ka@lumma / kalu@ptra): velo

Katachysmata (katacu@smata): doni di benvenuto; venivano versati sul capo di un nuovo membro della famiglia, quando entrava per la prima volta in casa, come gli schiavi o la sposa; consistevano in datteri, noci, fichi secchi, monete, ecc.; confetti.

Lèchos (le@cov): letto nuziale

Loutrophòros (loutrofo@rov): grande vaso ad alto collo utilizzato per trasportare l'acqua del bagno nuziale

Nymfe (nu@mfh): sposa

Nympheùtria (numfeu@tria): pronuba, paraninfa; la donna che assisteva la sposa durante tutta la cerimonia.

Nymphìdes (numfi@dev): calzari da nozze

Nymphokòmos (numfoko@mov): colui o colei che adorna la sposa

Pàrochos (pa@rocov) / Parànymphos (para@numfov): paraninfo; pronubo che accompagna gli sposi sul carro nuziale o a piedi durante il corteo

Parthénos (parqe@nov): vergine; giovane donna non maritata

Pastòs (pasto@v): letto nuziale

Plakoûs gamikòs (plakou^v gamiko@v): torta nuziale fatta con semi di sesamo per propiziare la fecondità della coppia

Pompè (pomph@): corteo nuziale; consisteva nel trasferimento della sposa dalla casa del padre alla casa del marito, poteva avvenire a piedi o su un carro; la sposa era accompagnata dallo sposo e dal paraninfo

Protéleia (prote@leia): preghiere e sacrifici preliminari al matrimonio, il primo giorno della cerimonia

Synoikèin (sunoikei^n): “coabitare”, il verbo indica il momento in cui il matrimonio diveniva effettivo, cioè quando gli sposi iniziavano la nuova vita insieme

Tèlos (te@lov): il secondo giorno della cerimonia nuziale, nozze

Thoìne gamikè (qoi@nh gamikh@): banchetto di nozze

Thuroròs (qurwro@v): amico dello sposo, che stava a guardia della porta del talamo nuziale durante la prima notte di nozze

Ymènaios (uéme@naiov): imeneo, canto nuziale intonato durante il corteo o fuori della camera da letto degli sposi; spesso usato come sinonimo di epitalamio.


a cura di Fabiana Esposito
Soluzioni informatiche Sibilla NetSibilla Net