La Donna nel Mediterraneo
Editoriale
- L'istituto del matrimonio
le storie La storia
le storie Luoghi e popoli
le storie Le Parole
le storie Le storie
le storie Cronaca
- Immagini
legislazione Legislazione italiana
- Opinioni
- Materiale didattico
Il rapporto tra coniugi

"Come regola la legge il rapporto tra i coniugi? Prima di leggere il testo fermatevi un attimo a pensare al rapporto che hanno i vostri genitori e confrontatelo con quello tra vostri nonni e poi, anche se non li conoscete, con quello tra i vostri bisnonni per quel che avete sentito dire ... Fatto? Ok! E adesso confrontate la vostra esperienza con il testo."

L’uguaglianza morale e giuridica dei coniugi è il principio fondamentale a cui fare riferimento per descrivere in termini giuridici l’attuale rapporto tra coniugi.
Questo principio è stato affermato nella Costituzione del 1948 e ha prodotto, dopo molti anni, nel 1975, la modifica delle norme del codice civile che regolano i rapporti di famiglia.
Il codice civile del 1942, infatti, presupponeva un’immagine della donna molto diversa da quella attuale: garante del focolare domestico e subordinata alla potestà del marito.
Questa immagine apparve presto obsoleta man mano che andava affermandosi un’altra rappresentazione della donna: una persona inserita nel mondo del lavoro e riconosciuta come individuo-cittadino, capace a tutti gli effetti (risale al 1945 la concessione del diritto di voto alle donne in vista delle elezioni del 1946).
Il codice civile, dopo la riforma del 1975, afferma che “col matrimonio si acquistano gli stessi diritti e assumono i medesimi doveri” (143 c.c.).

I più importanti sono:
  • La fedeltà la coabitazione: i coniugi concordano l’indirizzo di residenza dove vivranno insieme;
  • L’assistenza morale e materiale: ciascun coniuge deve aiutare l’altro se è in difficoltà;
  • Collaborazione: i coniugi concordano l’indirizzo da dare alla vita familiare e poi ciascuno ha il potere di attuarlo;
  • Contribuzione ai bisogni della famiglia: ciascuno, in relazione alle proprie sostanze e capacità, deve dare il proprio sostegno ai bisogni familiari.


Francesca Saudino
Soluzioni informatiche Sibilla NetSibilla Net