La Donna nel Mediterraneo
Editoriale
- L'istituto del matrimonio
le storie La storia
le storie Luoghi e popoli
le storie Le Parole
le storie Le storie
le storie Cronaca
- Immagini
legislazione Legislazione italiana
- Opinioni
- Materiale didattico
Matrimonio preislamico

Nel periodo preislamico esistevano diverse forme di matrimonio: il nikah al-istibda con cui un uomo dava la propria moglie ad una persona di maggior prestanza fisica, per averne figli più sani e robusti fisicamente; e il nikah al-mutah (matrimonio di godimento), che si contraeva a tempo anche brevissimo e cessava qualora non fosse stato rinnovato.
Il matrimonio era la forma prevalente dell'unione dei sessi e fondamento della famiglia era il patriarcato.
Questo matrimonio si concordava tra il futuro sposo ed il padre della sposa o con uno dei più prossimi congiunti maschi, mediante un dono nuziale, pagato ai congiunti e che rimaneva in tutto o in parte alla famiglia della sposa come risarcimento che essa subiva per il distacco della ragazza dal nucleo familiare. Pagato il dono, l'uomo conduceva con sé la donna e la teneva presso di sé ad esclusione di ogni altro uomo. Con la stessa facilità poteva sciogliere il vincolo nuziale: il ripudio era esclusiva prerogativa dell'uomo, bastava che ne esprimesse la volontà.

Gennaro Errichiello
Soluzioni informatiche Sibilla NetSibilla Net